Pugni in tasca, ma non per “Rasputin”

Qualche giorno fa (30 maggio) Luigi Amicone, direttore della rivista “Tempi”, ha scritto un’interessante lettera al direttore di “Repubblica”, circa l’assalto romano al Pigneto. Chi ha tirato fuori i pugni dalla tasca per farsi un po’ di giustizia da solo, spiega Amicone, insomma ha sbagliato ma “ci insegna qualcosa”. C’insegna che non sono andati perduti “un onore ed un senso … Continua a leggere