Come 50 anni fa

Il ricordo del poeta Elio Pagliarani, con le annesse impressioni personali sull’Università di Bologna (17.02.2013), doveva avere un seguito che ho rimandato per motivi d’attualità, legati alla memoria riminese di papa Gregorio XII. Non ho potuto così proporre un breve accenno a quella Scuola pedagogica bolognese degli anni Sessanta che ha avuto il suo animatore appassionato in Giovanni Maria Bertin, … Continua a leggere

Sprovinciati

Rimini senza Provincia torna ad essere l’antica preda delle altre grandi o piccole capitali della Romagna. Sono dati di fatto, non vaghe opinioni. Abbiamo perduto la Centrale del Latte, ha chiuso la ex Cantina sociale, la questione dell’aeroporto di Miramare è coinvolta nel tiro alla fune tra Forlì e Bologna. Non con azioni jettatorie, ma con precise manovre si vuole … Continua a leggere

Umanesimo riminese. Studiamolo

A proposito dell’Umanesimo tragico di cui ha trattato a Rimini il prof. Massimo Cacciari, riferendosi alla “Resurrezione di Cristo” di Piero della Francesca, una piccola ricerca su Internet permette di ricostruire la fortuna della formula.Nel 1994 appare nell’annuario del Centro mondiale di Studi umanisti, che ha un vago sapore esoterico più che di analisi della cultura dell’Umanesimo in senso stretto.Nel … Continua a leggere

Quando i nevoni facevano sul serio

Lo hanno sempre chiamato l’anno del nevone, il 1929, ed i nostri vecchi lo raccontavano molto semplicemente, non con l’aria di leggenda che poi gli ha attaccato la poesia felliniana di “Amarcord”.La neve abbondante c’era, una volta. Si sapeva che tutto si fermava, ma i treni viaggiavano regolarmente. Alle storie dell’Italia per i pronipoti, si deve tramandare la sosta forzata … Continua a leggere

Rimini stranissima

Città stranissima, Rimini. In un precedente post, ho parlato di Rimini “città molto strana”. Città stranissima, aggiungo oggi. Per raccontare come alcune (due, suppongo) recensioni apparse a mia firma sul settimale “il Ponte” a cui collaboro dal 1982, abbiano destato scandalo. Spiego il perché. Prima recensione. In essa scrivo che una citazione riportata ha in originale un senso opposto a … Continua a leggere

Rimini strana

Città molto strana, Rimini. Un gruppo culturale cattolico ti vieta di parlare della storia degli Ebrei nella città, dopo averti incaricato di studiarla, ma poi invita a conferenziare dei massoni che pagano loro per essere presenti dappertutto, tanto poi detraggono dalle spese della ditta. Città non molto strana, Rimini. In quest’Italia per nulla divertente.

Bugiardoni

Ciarlatani dal bell’aspetto che non hanno uso di mondo     I bugiardini sono le istruzioni dei medicinali. I bugiardoni sono quei tipi che ti vogliono conoscere, con profondo ossequio al debutto, e poco elegante fregatura alla fine. Li smascheri con perfida eleganza, cuocendoli a fuoco lento. Proclamano inutilmente la loro correttezza. Che esiste solo nella cassa cranica che invano … Continua a leggere

Libri e politica

A Milano dal 23 al 27 agosto si svolge il congresso internazionale delle grandi biblioteche. Nell’età di Internet, anche l’idea di biblioteca è cambiata. Il lettore non è costretto a lunghi viaggi per consultare un libro. La navigazione sul web glielo porta a casa. Questo fatto implica che si cerchi un futuro diverso per la biblioteca tradizionale, quella di un … Continua a leggere

Se Rimini affoga

Se Rimini affoga al punto che il quotidiano locale più vicino all’amministrazione comunale intitola “L’angoscia di Marina Centro”, che resta da dire? E poi sotto: “I problemi: criminalità, degrado, parcheggi e traffico”. Due pagine di lamentazioni. Due esempi: alcuni commercianti pagano una guardia privata dalle 21 alle 23, in viale Vespucci, il cuore antico della Marina riminese. Il titolare di … Continua a leggere

Abbagli del “Ponte”

In una pagina speciale pubblicata da un settimanale locale, “il Ponte”, si parla di un archeologo francese vissuto tra 1804 e 1867. Poi si precisa nel testo ed in un sottotitolo che fu presente nella città di Rimini dal 1843 al 1934 !!! Vorrei sapere come mai non si controlla nulla di nulla, prima di “chiudere” una pagina, e si … Continua a leggere